Anche l’arte a Km zero

mario_logli

q-b_mario_logli

All’interno del locabile è possibile apprezzare un’opera di Mario Logli, artista che nasce ad Urbino nel 1933 e si forma presso la Scuola del Libro nella sezione di Litografia diretta da Carlo Ceci.

Logli dice di se stesso: “Sono nato nella casa della levatrice, amica di mia madre a Colbordolo, una domenica di settembre del 1933. Mentre nascevo nella camera si susseguivano i riverberi dei fuochi d’artificio per la festa del paese. Dopo pochi giorni mia madre mi portò ad Urbino nella casa di famiglia dove rimasi fino a venti anni.”

Delle isole volanti (quadro esposto) Mauro Corradini nel 1997 dice: “…La città, come nuova astronave, abbandona questo mondo che sta per diventare invivibile e va a rivivere altrove.
Ma è essenzialmente un messaggio d’amore ad un mondo tanto amato, un messaggio rivolto attraverso l’artificio e la poesia dell’immagine, come un avvertimento.”